Come Risparmiare nei Negozi

Come Risparmiare al Cinema

In questa guida mettiamo a disposizione alcuni consigli utili su come risparmiare al cinema.

Diciamolo subito, nonostante la Tv e i Dvd, andare al cinema è, anche oggi, tutta un’altra cosa.
Sarà per l’atmosfera, le comode poltroncine, le luci basse, i pop corn da divorare davanti al maxi schermo preferibilmente con una buona compagnia, ma gustarsi una prima al cinema rimane sempre una gran bella esperienza.
Eppure sembra che siano sempre di più le persone che decidono di rinunciare ad una serata al cinema, colpa della crisi economica che stiamo attraversando e che sta costringendo molte famiglie a ridurre le spese, soprattutto, come è ovvio, quelle non propriamente indispensabili.

come risparmiare al cinema

I prezzi, in effetti, non aiutano, se pensiamo che il costo di un biglietto per vedere un film normale si aggira attualmente intorno ai 7 o 8 euro, ma arriva addirittura a 10 o 12 euro per la visione in 3D. Se si pensa allo stesso prezzo moltiplicato per ognuno dei membri di una famiglia, si intuisce facilmente che la spesa diventa notevole e non tutti se la possono permettere.
Cosa fare allora, rinunciare al Cinema così come a tanti altri interessi?
Arrendersi all’idea che tutto è ormai un lusso per pochi?
No, non occorre, a patto che si conoscano e poi si adottino tutte le strategie possibili per risparmiare sui biglietti: come fare ve lo diciamo noi, continuate a leggere.

Per cominciare, una buona idea potrebbe essere quella di andare al cinema il Mercoledi, visto che quasi tutte le sale propongono in questo giorno della settimana biglietti ad un prezzo decisamente inferiore a quello standard, sui 4, massimo 5 euro, anche se sono sempre esclusi i film in 3D.
Un’altra buona idea è quella di recarsi al cinema quando ci sono promozioni, ad esempio film d’annata o anche recenti in un giorno fisso ad un prezzo speciale, oppure ingressi speciali per donne, bambini. Il consiglio, in questo caso, è di informarvi, perché sono davvero tanti i Cinema che propongono questo tipo di iniziative.
Si potrebbe anche optare, se non ci sono problemi di impegni lavorativi o di altra natura, per gli spettacoli pomeridiani, ovvero quelli precedenti alle ore 17 o 18, che spesso sono proposti a prezzi più bassi, ricordate però, mai nei fine settimana.

Che ne diresti invece di un abbonamento?
Ci hai mai pensato prima?
Molte sale offrono agli utenti la possibilità di munirsi di una tessera prepagata da ricaricare quando si vuole, che permette di assistere agli spettacoli a prezzi ridotti, mentre altri permettono l’acquisto di interi pacchetti, cioè più biglietti di cui almeno un paio sono gratuiti.
A voi la scelta, informandovi su ogni aspetto delle varie proposte, come la scadenza, la validità o meno nei week-end e se la validità è anche per il 3D.

Ci sono poi, ed è bene saperlo, categorie di privilegiati che hanno il diritto di assistere agli spettacoli cinematografici a costi ribassati.
Le suddette categorie comprendono, per esempio, gli studenti universitari in corso.

Se non sei un patito delle prime uscite o queste ultime non sono le sole che ti interessano, sappi che ci sono anche cinema che propongono film di seconda uscita”, cioè già proposti nelle sale tradizionali, ad un costo considerevolmente inferiore.
In questo caso, se sei interessato, andare al cinema può divenire per te una spesa tutto sommato più che accessibile.
Insomma, come si può vedere, le proposte per risparmiare andando al cinema non mancano e sarebbe un vero peccato lasciarsele sfuggire, l’importante è informarsi a dovere ed avere la voglia di non rinunciare mai alle proprie passioni, anche e forse soprattutto in tempi difficili come quello che stiamo vivendo.

Seguendo le indicazioni proposte è quindi possibile risparmiare sul cinema in modo semplice e veloce.

Come Risparmiare sulla Spesa Alimentare

In questa guida mettiamo a disposizione alcuni consigli utili su come risparmiare sulla spesa alimentare.

Oggi, purtroppo, sono molte le famiglie che hanno difficoltà a arrivare a fine mese e a cui non dispiacerebbe risparmiare sull’acquisto di cibo. In questo articolo, parleremo di alcune soluzioni utili a per risparmiare sulla spesa alimentare. Risulta essere importante sapere, prima di tutto, che anche nel fare la spesa c’è bisogno di un minimo di organizzazione, in modo da non limitarsi a riempire il carrello con ogni prodotto visto nelle pubblicità, rinunciando del tutto al risparmio, ma spendendo anche più del dovuto. Risulta essere necessario, inoltre, imparare a evitare gli sprechi e magari non comprare costantemente prodotti freschi, i quali possono essere consumati solo un paio di volte per poi essere buttati.

come risparmiare sulla spesa alimentare

Il primo consiglio, quindi, è quello di compilare una lista della spesa. Questo permette di evitare gli acquisti impulsivi e di comprare più di quanto si ha bisogno. L’ideale è programmare in anticipo ciò che si ha intenzione di cucinare, per poi regolarsi su cosa acquistare e sulle giuste quantità. Un altro consiglio particolarmente utile è quello di non andare a fare la spesa quando si ha fame, è dimostrato che, acquistare cibo dopo il lavoro, prima di pranzo o cena, porta a spendere di più. Se si è affamati, difatti, si tende ad acquistare anche prodotti di cui si può fare tranquillamente a meno, come snack e merendine. Risulta essere molto meglio fare la spesa dopo avere mangiato e magari in un giorno della settimana, evitando i week end in cui i supermercati sono molto affollati e in cui si tende ad acquistare cibo troppo in fretta, solo per non perdere tempo. Risulta essere consigliabile fare una grande spesa a inizio mese, o a inizio settimana, piuttosto che andare al supermercato anche solo per acquistare pane e latte, finendo per uscire con le buste piene.

Se si possiede qualche busta di tela, ma anche di plastica, è bene portarla, magari lasciandone sempre qualcuna in macchina. Questa buona abitudine vi permetterà di risparmiare, non acquistando sacchetti ogni volta che si va a fare la spesa. Per quanto riguarda l’acquisto di frutta e verdura, è sicuramente meglio evitare i supermercati e andare al mercato o rivolgersi direttamente a piccoli coltivatori o attraverso gruppi di acquisto solidali, scegliendo in questo caso non solo il risparmio ma anche la qualità. Per risparmiare ancora di più, si consiglia di comprare frutta e verdura di stagione che costa meno dei prodotti coltivati nelle serre. Ancora, è bene scegliere alimenti sfusi, che sono anche più freschi, dal momento che le confezioni può incidere addirittura del 35% sul prezzo finale di un prodotto alimentare.

Si sconsigliano vivamente i cibi pronti che, possono sembrare economici, ma in realtà costano sicuramente di più rispetto allo stesso prodotto preparato in casa. Per chi ha tempo, può risparmiare facendo in casa pane, pasta, yogurt e conserve, in caso contrario, si consiglia almeno di evitare l’insalata in busta lavata, la frutta già tagliata o la pasta pronta che non solo costano di più, ma si rivelano essere anche ricchi di conservanti necessari per prolungare la loro conservazione.

Risulta essere importante, inoltre, fare bene attenzione alle offerte e promozioni che i vari supermercati ci propongono, non sempre, infatti, si tratta di veri sconti, molto spesso hanno il solito prezzo o forse di più. Invece, le offerte a cui poter dare un occhio sono quelle che riguardano le confezioni multiple dei prodotti a lunga conservazione, per esempio per la pulizia della casa o l’igiene personale. Ancora, non bisogna dimenticare di fare attenzione al prezzo per kg piuttosto che al prezzo finale, che spesso può ingannare, in modo particolare quando la confezione sembra più grande di quanto è in realtà.

I coupon, anche conosciuti col nome di buoni sconto, sono utili per risparmiare sulla spesa alimentare. Risulta essere possibile trovarli sui volantini o anche su parecchi siti, basterà stamparli, recarsi al supermercato che aderisce all’offerta e acquistare i prodotti su cui vi è lo sconto, arrivando a risparmiare anche un prezzo notevole.

Non tutti sanno, inoltre, che esiste anche applicazioni per risparmiare sulla spesa, alcune consigliano il supermercato che offre i prezzi più bassi nella propria zona e raggruppano tutti i volantini con le promozioni, altre aiutano a fare la lista della spesa in maniera adeguata.

Per di più, è possibile ottenere un risparmio considerevole grazie alle tessere sconto o vantaggio, si tratta di carte che si attivano gratuitamente e che permettono di ottenere uno sconto sugli acquisti fatti in certi negozi, e che può raggiungere anche i 300 euro all’anno. Gli sconti riguardano diversi prodotti, dagli alimenti al vestiario ed il risparmio è possibile se le spese familiari vengono fatte nei negozi convenzionati.

Come Risparmiare su eBay

In questa guida mettiamo a disposizione alcuni consigli utili su come risparmiare su eBay.

Sono in aumento gli utenti che acquistano online grazie alla presenza di diversi siti ecommerce specializzati. Probabilmente quello più famoso di tutti è eBay che in Italia è arrivato nel 2001. Come risparmiare su eBay è la domanda più frequente tra gli utenti che molto spesso hanno a che fare con l’acquisto o la vendita di un oggetto. Su eBay infatti gli oggetti vengono messi all’asta a un prezzo di partenza scelto dal venditore e, alla scadenza dell’asta, l’oggetto viene assegnato all’acquirente che ha effettuato l’offerta più alta. La buona notizia è che risparmiare con Ebay è possibile grazie a una serie di consigli che vi sveleremo di seguito.

Quando si è interessati a comprare un oggetto che non ha ricevuto ancora alcuna offerta, si consiglia di aspettare l’ultimo minuto per proporre una cifra. Può succedere che un’asta sia ferma a una sola offerta a 0,99 euro: in questi casi vi consigliamo di aspettare gli ultimi minuti dell’asta per fare un’offerta al rialzo. In questo modo potreste avere più probabilità di aggiudicarvi l’oggetto a un prezzo veramente ridotto. Risulta essere possibile fare delle offerte in modo automatico, cioè inserendo la cifra massima che si intende spendere per quel determinato oggetto.

Per potere risparmiare su eBay si consiglia di verificare la modalità di spedizione di un oggetto. Alcuni venditori infatti non vogliono perdere tempo con la spedizione e per questo motivo indicano come preferenza il ritiro di persona dell’oggetto. In questo modo si hanno più garanzie. In primo luogo, acquisterete e pagherete l’oggetto dopo averlo visto realmente. In secondo luogo, risparmierete sulle spese di spedizione che non saranno così calcolate nel prezzo di vendita. Di solito, quando gli oggetti non vengono spediti vi sono anche meno persone che partecipano all’asta, potrebbe quindi aumentare la possibilità di riuscire a comprarli a un prezzo molto conveniente.

Può capitare che alcuni venditori non si rendano conto di avere commesso un errore ortografico nel titolo dell’oggetto o della descrizione. Per questo motivo si consiglia di effettuare delle ricerche molto approfondite con le parole chiave giuste. I venditori infatti, oltre a un semplice errore ortografico, possono mettere in vendita un oggetto di nostro interesse utilizzando anche un sinonimo. In questi casi per il venditore diminuisce la possibilità di riuscire a portare a termine la vendita, mentre l’acquirente che vuole risparmiare su eBay si trova dinanzi a un oggetto che molto probabilmente riceverà poche offerte perché saranno pochi gli utenti che riusciranno a trovarlo nel motore di ricerca.

Tutti gli acquirenti di eBay possono trasformarsi a loro volta in venditori con lo scopo di finanziare gli acquisti futuri. Basta individuare quegli oggetti che non si usano più e metterli in vendita sul sito. Vendere su Ebay è facilissimo: è sufficiente infatti aprire una nuova inserzione con una buona descrizione corredata da belle foto. Gli utenti interessati acquisteranno gli oggetti all’asta e il venditore potrà usare il ricavato per acquistare di nuovo su eBay.

Qualche volta sembra veramente impossibile riuscire a risparmiare su eBay. In realtà non è così. Ci sono delle aste che non ricevono alcuna offerta a causa del prezzo di partenza alto. In questi casi si consiglia di contattare direttamente il venditore per chiedergli, ovviamente con estrema cortesia, di potere trattare sul prezzo dell’oggetto di nostro interesse. Bisogna ricordare che il venditore è libero di decidere se trattare o meno sul prezzo finale della propria asta. Questa richiesta è indicata soprattutto per quelle aste che utilizzano il metodo compralo subito, in questi casi contrattare direttamente con il venditore può portare a buoni risultati. Per avviare la contrattazione con un venditore bisogna cliccare su fai una domanda..

Risulta essere possibile risparmiare su eBay guardando le aste passate. Quando si è interessati ad uno specifico oggetto, si consiglia di andare a verificare il prezzo di vendita finale di un prodotto simile o perfettamente uguale. In pratica bisogna capire con quale prezzo si sono concluse le aste precedenti e allo stesso tempo bisogna verificare il costo corrispondente a quello dell’oggetto di nostro interesse. Se dovesse essere più alto e l’oggetto è in vendita con Compralo Subito, si potrebbe avviare la contrattazione del prezzo con il venditore. Infine, un’altra possibilità per risparmiare viene offerta proprio da eBay che permette ai propri acquirenti di essere aggiornati via mail quando un oggetto che interessa è di nuovo disponibile in vendita. In questo modo le persone interessate all’acquisto possono monitorare, anche a lungo termine, le aste di proprio interesse e i prezzi finali per riuscire ad avere le idee chiare su quanto possa costare un oggetto specifico.

Risparmiare su eBay risulta essere quindi possibile.

Come Risparmiare sui Vestiti

In questa guida mettiamo a disposizione alcuni consigli utili su come risparmiare sui vestiti.

Molte donne sono convinte che lo shopping sia uno sfogo e, buttandosi a capofitto nei più disparati acquisti, sono convinte di alleviare le proprie frustrazioni. Ma anche se trovano giovamento in questa adrenalinica attività, bisogna ricordare quanto possa essere dispendiosa. La moda costa e non tutti sono in grado di riservare una grande quantità di denaro per rifarsi il guardaroba. In questo articolo sveleremo alcuni trucchi e strategie, utili per risparmiare sull’abbigliamento.

Per prima cosa, è consigliabile aprire il proprio armadio e dare un’occhiata attenta ai capi di abbigliamento che già si possiedono, il metodo migliore per risparmiare è non comprare niente e spesso non sappiamo di avere già ciò che cerchiamo. I jeans, per esempio, a meno che non siano particolarmente rovinati, non vanno mai buttati; i tubini neri fanno sempre tendenza, così come le camicie o i pantaloni neri, abbinabili a tutto. Tanti vecchi capi possono tornare di moda e sarebbe un peccato comprarne di nuovi, evitando di sfoggiare con orgoglio quelli che già si possiedono, oltre a un portafoglio decisamente più pieno.

Ma, se proprio si desidera crogiolarsi nella meravigliosa sensazione di avere tra le mani un capo nuovo, è importante farlo nel modo giusto. Molti sono i siti online di abbigliamento che propongono sconti e offerte davvero convenienti, oltre che coupon con cui è possibile risparmiare fino al 70%, Zalando, per esempio. In alternativa, basta attendere i famosi saldi di fine stagione, dove numerosi negozi scontano la maggioranza della propria merce, o garantiscono convenienti offerte, metà prezzo o due al prezzo di uno. Risulta essere utile, ancora, controllare sempre i capi che si è deciso di acquistare, molto spesso, infatti, è possibile trovare qualche piccolo difetto o imperfezione che può fare abbassare il prezzo originale. Si può chiedere al negoziante uno sconto che, quasi sicuramente, verrà concesso, visto che altrimenti il capo potrebbe finir con il rimanere invenduto. A questo proposito, non guasta frequentare negozi outlet, dove si trovano capi di abbigliamento con minuscole imperfezioni a prezzi stracciati.

Non è detto, tuttavia, che per fare ottimi acquisti ci si debba recare necessariamente nei negozi all’ultima moda, ovunque vi sono i famosi mercatini, dove è possibile trovare ogni capo di abbigliamento possibile, a prezzi davvero stracciati. Per risparmiare ancora di più, si può ricorrere al fai da te, se si ha il desiderio di indossare qualcosa di nuovo, semplicemente basta realizzarlo. Così facendo, sarà necessario acquistare solamente le materie prime con cui poi realizzare una gonna particolare, un pantalone alla moda o un vestitino da indossare per una grande occasione. Con la pratica, si può diventare davvero esperte, con estremo beneficio per le nostre tasche.

Esiste una particolare pratica, probabilmente non molto comune, ma che fa risparmiare parecchio, la swap. Letteralmente, il termine to swap vuol dire scambiare, in questo caso, scambiare vestiti. Si può organizzare una serata swap con le proprie amiche e scambiarsi vestiti: una camicia che qualcuna ormai non indossa più da tempo può diventare un nuovo capo esclusivo per un’altra. Cosa c’è di meglio che divertirsi risparmiando e tornando a casa con nuovi vestiti.

Si consiglia per di più, di mantenere inalterata la propria forma fisica. Ciò sembrerebbe non avere nulla a che fare con il risparmio sullo shopping ma non è così, perdendo peso o mettendo su alcuni chili, sarà necessario acquistare nuovi capi di abbigliamento, pur avendone di buoni nell’armadio. Oltre a essere salutare per il proprio organismo, non dimagrire o ingrassare continuamente può rivelarsi utile per non rinnovare il guardaroba, sostituendo gli abiti presenti nell’armadio con quelli della misura più adeguata.

Ancora, si può rendere esclusivo un vecchio abito invece che lasciarlo nell’armadio e comprarne uno nuovo. A rendere possibile tale magia può essere la presenza di un accessorio particolare, che contribuisce a ridar vita a quel vecchio vestito che proprio non si vuol più indossare. Risulta essere utile imparare a abbinare gli abiti con gioielli, borse e foulard così da avere uno stile invidiabile e tutto nuovo. Si consiglia di acquistare capi di abbigliamento di buona qualità, realizzati con materiali resistenti e di valore: in questo modo sarà possibile avere un risparmio a lungo termine perché tali capi, pur costando di più, dureranno negli anni.

Infine, è necessario un certo autocontrollo nello shopping, non bisogna buttarsi sul primo paio di scarpe che ci capita a tiro, o acquistarlo solamente perché fa tendenza. Risulta essere importante visitare più negozi e trovare l’offerta giusta, oltre che acquistare solo e esclusivamente ciò di cui realmente si ha bisogno: non comprare, per esempio, l’ennesimo paio di stivali alla moda, se già se ne possiede uno. Inoltre non guasta, prima di andar in giro per negozi, fissare un certo budget da non superare, garantendosi una soglia che funge da linea guida per uno shopping soddisfacente ma sano, e soprattutto vantaggioso per le proprie tasche.

Seguendo questi consigli è possibile risparmiare sui vestiti in modo semplice.

Come Risparmiare su Amazon

In questa guida mettiamo a disposizione alcuni consigli utili su come risparmiare su Amazon.

Tutti conoscono Amazon, il sito di shopping online più cliccato al mondo, dove si può acquistare ogni genere di prodotto, si spazia dall’elettronica al giardinaggio, dall’abbigliamento agli elettrodomestici. Comprare su Amazon è l’ideale per diversi motivi, la presenza di recensioni lasciate da chi ha già provato un prodotto e che evitano quindi brutte sorprese, e la possibilità di aggiungerne a propria volta, condividere informazioni è utile quando si fa shopping online, la spedizione sempre veloce e persino gratuita in diversi casi. Il sito, inoltre, offre sconti e offerte speciali che però non è sempre facile accaparrarsi. In questo articolo sveleremo alcuni trucchi utili per risparmiare nell’acquisto di prodotti su Amazon.

Per prima cosa, ricordiamo che il sito è provvisto di un outlet, pur trattandosi di un negozio online, ovvero una sezione in cui è possibile trovare prodotti venduti sottocosto. Anche questa sezione è divisa in categorie, vi è l’outlet di informatica, quello per libri, musica, videogiochi, fai da te, cucina e molto altro ancora, in cui si possono acquistare prodotti a prezzi davvero stracciati, addirittura con sconti oltre il 50%, che restano in vendita fino ad esaurimento scorte. Questa sezione è ideale per chi non ha un’idea precisa di cosa acquistare, ma è alla ricerca di qualcosa con un prezzo vantaggioso.

Come accennato precedentemente, il sito offre anche diverse offerte e promozioni a tempo, in questo caso, è possibile trovarvi prodotti non del tutto perfetti, che hanno graffi o qualche piccolo difetto, con cui si può ottenere un risparmio davvero notevole, è possibile acquistare il prodotto anche alla metà del prezzo originario. Per visualizzare queste offerte, è possibile fare riferimento a questa pagina.

Un altro utile consiglio è quello di tenere traccia della variazione di prezzo di un prodotto, magari uno a cui si è davvero interessati, importante per vedere se c’è effettivamente uno sconto. A differenza che nei negozi, dove non si può sapere se un prodotto in saldo prima costava effettivamente di più, su Amazon tutto è davvero tracciabile. Per fare questo, bisogna installare l’estensione Camelizer per Chrome e per Firefox, e ogni volta che si aprirà la pagina di un prodotto su Amazon, sarà possibile premere il pulsante dell’estensione così da controllare il grafico della sua variazione di prezzo. Camelizer è una delle migliori estensioni Amazon, davvero consigliata.

Risulta essere utile anche controllare Amazon Warehouse Deal, la sezione di Amazon dedicata a prodotti usati o anche prodotti ritornati al mittente da clienti scontenti o che hanno solo cambiato idea. Ancora, non molti sanno che su Amazon è possibile guadagnare inoltre qualche soldo dagli acquisti degli altri, semplicemente facendo pubblicità al negozio online più frequentato al mondo: è possibile guadagnare fino al 15% su tutti gli acquisti che le persone fanno, servendosi del link di affiliazione, che si può avere se ad esempio si possiede un sito. Amazon paga con bonifico bancario o con buoni omaggio.

Il sito offre inoltre il programma Amazon Prime, che garantisce la spedizione gratuita in due giorni, oltre a molti altri vantaggi, ma se non si è interessati a comprarlo, lo si può comunque sfruttare in maniera strategica, servendosi della prova gratis attivabile per un utente ogni tredici mesi. Se si è soliti acquistare pochi prodotti all’anno, è il caso di farlo nel mese in cui si può usufruire di questa offerta.

Amazon offre, inoltre, sconti agli studenti per l’acquisto di libri scolastici, è possibile risparmiare circa il 15% del prezzo originario. Un’opportunità importante per aiutare i ragazzi e soprattutto le famiglie nell’esosa spesa per l’intero anno scolastico.

Per risparmiare ulteriormente, è bene fare acquisti in particolari periodi dell’anno, in cui vengono effettuate promozioni speciali e risulta essere consigliabile dare un’ occhiata anche agli Amazon europei perché sembrerebbero avere trenta volte il numero delle offerte rispetto a noi, e in cui è possibile comprare ciò che si vuole a prezzi molto scontati. Nello specifico, si trovano circa 2000 prodotti in offerta dal 20% al 50%, suddivisi in offerte a tempo in evidenza, proposte del giorno, che terminano a mezzanotte, se non prima, e offerte lampo, iniziano ad un determinato orario e finiscono dopo massimo 4 ore, o anche di meno per esaurimento scorte.

In ultimo, esistono siti come Camel che stilano ogni giorno le classifiche degli oggetti più scontati su Amazon. Non tutti li utilizzano, ma possono essere molto interessanti.