Come Risparmiare a Parigi

In questa guida mettiamo a disposizione alcuni consigli utili su come risparmiare a Parigi.

Parigi è una delle capitali più visitate al mondo, considerata dalla maggioranza delle persone la meta più romantica da raggiungere con la propria dolce metà. Nonostante si tratti di una città magica, i costi per visitarla non sono per nulla bassi. In questo articolo, tuttavia, saranno svelati alcuni utili trucchetti per poter risparmiare senza perdere parte del divertimento.

Innanzitutto parliamo di trasporti. La rete metropolitana di Parigi è tra le più estese d’Europa e un viaggio singolo costa 1,70 euro. Ciononostante, è possibile procurarsi il blocco da 10 viaggi e pagare solamente 13,70 euro, risparmiando così 3,30 euro su 10 biglietti che, anche se sembrano molti, in realtà non lo sono, viaggiando in due, si utilizzano tranquillamente in un solo week end. Ancora, ci si può servire della carta Mobilis, ovvero dell’abbonamento giornaliero ai mezzi di trasporto: con un solo biglietto, si possono utilizzare tutti i mezzi di trasporto di Parigi nelle zone scelte. In particolare, l’abbonamento per le zone 1 e 2 costa circa 6,80 euro per un giorno, e permette di viaggiare illimitatamente. Tuttavia, a dispetto del risparmio che si può avere viaggiando in metro, sembrerebbe molto più conveniente viaggiare su due ruote, servendosi del servizio Velib e noleggiando una bici in una stazione, per poi portarla in un’altra ad un prezzo fisso giornaliero: il costo per il biglietto giornaliero è di 1,70 e a Parigi sono presenti circa ventimila bici in 1800 stazioni, ogni 300 metri. Si sconsiglia vivamente di noleggiare uno scooter perché a quanto apre sono parecchio costosi, parliamo di circa 70 euro al giorno.

Parlando ancora di trasporti, vi è la Paris Visite, una carta che permette di risparmiare il costo degli spostamenti usufruendo di tutti i trasporti nella zona che vi interessa: Metro, RER, Bus, Tram, Funicolare di Montmartre, Montmartrobus, Noctilien e treni della SNCF. La durata, la zona di validità e le tariffe sono le seguenti: per le zone da 1 a 3, il costo di un giorno è euro 9.30, per 2 giorni euro 15.20, 3 giorni euro 20.70, per 5 giorni è euro 29.90; per le zone da 1 a 6 il costo è di euro 19.60, euro 29.90, euro 41.90, euro 51.20. Per i bambini da 4 a 11 anni vi è una riduzione del 50% circa. La Paris Visite non è però accettata sul battello Vogueo che attraversa la Senna e sugli gli autobus turistici. La carta può essere acquistata presso le principali stazioni della metro.

Non dimentichiamo però che camminare è comunque è la soluzione più efficace sia per risparmiare che per ammirare e apprezzare i molteplici ed interessanti percorsi di Parigi, godendosi appieno la meravigliosa architettura del posto, in tutta calma e tranquillità. In questo modo, visitare la famosissima Torre Eiffel i centinaia di palazzi, le splendide vedute panoramiche, i parchi pubblici e i bistrot in riva al fiume non sarà un problema.

Parigi è una città d’arte e risulta essere piena di musei quali Louvre, Centre Pompidou, Quai Branly, museo d’Orsay, alcuni dei più famosi al mondo. Risulta essere possibile visitarli senza spendere una fortuna. In particolare, per vederli gratis, bisognerà andarci la prima domenica del mese quando i musei sono aperti al pubblico e non c’è necessità di pagare l’ingresso, una strategia per promuovere l’enorme patrimonio artistico francese. Inoltre, per chi ha meno di 26 anni e risiede in un paese dell’Unione Europea, i musei sono gratis addirittura tutti i giorni.

Anche sul cibo è possibile risparmiare, optando per lo più per il Quartiere Latino, a Sud della Senna e della cattedrale di Notre Dame. Difatti, ci sono decine e decine di ristoranti, che propongono offerte vantaggiose allo scopo di accaparrarsi più turisti possibili: menù a costo fisso di 15 euro, di ottima qualità. Ricordiamo anche la presenza di ristorantini etnici o fast food, che offrono cibi salutari, proteici e ad alto contenuto energetico a soli pochi euro.

Per quanto riguarda il pernottamento, anche sugli hotel si può risparmiare, magari allontanandosi dal centro della città e trovare posti più economici e meno caotici. Basta ricordare che grazie alla vasta rete metropolitana, sarà comunque possibile raggiungere il centro in pochissimo tempo. Tuttavia, con pochi euro è possibile trovare una sistemazione pulita e dignitosa anche in pieno centro, cercando un ostello, ad esempio, che dia almeno la possibilità di lavarsi e soggiornare per la notte. Posti come questi, sebbene spesso non abbiano una buona nomea, sono in grado di offrire soprattutto nelle grandi città come Parigi, delle ottime alternative agli alberghi più costosi e spesso dispongono anche di camere singole se l’idea di condividere il sonno con gli estranei non è per nulla gradita.