Come Risparmiare a Londra

In questa guida mettiamo a disposizione alcuni consigli utili su come risparmiare a Londra.

Londra è una delle mete turistiche più ambite al mondo, una città ricca di storia, arte e divertimento. Ma tutta questa bellezza non è gratis, Londra è anche considerata una delle città più care da visitare. In questo articolo sveleremo alcuni trucchetti utili per risparmiare in questo meraviglioso posto, senza nulla togliere al divertimento.

Innanzitutto, parliamo di trasporti, appena arrivati, è importante acquistare in qualsiasi biglietteria la cosiddetta Oyster card. Si tratta di una tessera individuale su cui sarà possibile caricare i titoli di viaggio e risparmiare grazie ai prezzi scontati sia sul singolo tragitto, sia sulla tariffa giornaliera. Da tenere a mente anche il Price Cap, un limite spesa massimo giornaliero oltre il quale non si pagherà nulla per viaggiare.

C’è chi prenota i classici tour nei bus privati, per risparmiare tempo e vedere le più importanti attrazioni di Londra, c’è da dire, tuttavia, che questi bus si rivelano essere parecchio costosi e risulta essere quindi consigliabile fare un giro nei tanti bus rossi di Londra, grazie ai quali si possono vedere le stesse cose, ma ad un prezzo decisamente più economico. Le tariffe dei trasporti pubblici, inoltre, sono appena appena più economiche dopo le ore 9.30 nei giorni feriali, anche nei week end. Un tipo di trasporto assolutamente da evitare nella grande Londra sono gli accattivanti black cab, i tipici taxi neri di Londra: i prezzi di questi mezzi sono spesso eccessivamente alti. Ma se vi è la necessità di prendere un taxi, ci si può affidare ai minicab che, però, non si possono fermare al volo in strada, ma bisogna prenotarli.

Ora veniamo al cibo, un aspetto assolutamente da non sottovalutare in un viaggio, a Londra si può pranzare davvero bene anche nei supermarket come Tesco, Sainsbury’s, o Marks & Spencer, dove è possibile trovare molte soluzioni per un pranzo veloce ed economico, acquistando sandwich o insalate per tutti i gusti. Il prezzo è già basso, ma diventa ancora più economico dopo l’ora di pranzo, per cui si può attendere fino alle 14.00 e mangiare un gustoso panino ad un prezzo davvero conveniente.

Per chi ama la natura e l’aria aperta, non può sottrarsi all’idea di un pic nic in uno dei tanti meravigliosi parchi di Londra. L’idea è di prendere del cibo take away in uno dei vari food market di Londra, come il Borough Market, dove vi è una grande varietà di scelta: dai piatti e prodotti tipici al pane artigianale francese e alle classiche meat pies britanniche, non dimenticando il sushi e la cucina africana. Quindi, rilassarsi e godersi il verde degli splendidi parchi londinesi come St. James’s Park o Hampstead Heath.

Anche i pub di Londra sono attrazioni da non dimenticare, una volta arrivati nella grande città, è quasi d’obbligo fermarsi in uno di questi caratteristici posti che offrono pasti tipici inglesi, una cucina semplice, appetitosa, ma sicuramente economica. Ma una volta assaggiati i vari piatti tipici del luogo, si consiglia di buttarsi sul cibo etnico: a Londra si trovano un’infinità di ristoranti e chioschi specializzati in cucine da tutto il mondo. Addirittura, si dice che proprio a Londra vi siano i ristoranti etnici migliori, soprattutto quelli indiani e asiatici. Importante è ricordare che al ristorante si ha tutto il diritto di ordinare una caraffa di tap water, ovvero di acqua di rubinetto che è gratis e naturalmente potabile. Un consiglio da non sottovalutare, visto il prezzi delle bevande.

Chi alloggia in un ostello invece, ha anche la possibilità di prepararsi da solo un buon pasto caldo, grazie alle ottime cucine. Sarà un ottimo modo per fare amicizia e scambiare idee ai fornelli.

Dopo il cibo, passiamo alle varie attrazioni di Londra. Forse non tutti sanno che i musei sono gratis: è possibile ammirare i marmi del Partenone o la stele di Rosetta senza spendere una soldo. Inclusi nella lista vi sono il British Museum, la National Portrait Gallery, il Victoria and Albert Museum, la National Gallery, il Museo di Storia Naturale, il Museo della Scienza, il Tate Modern e il Tate Britain, dove non si paga per le collezioni permanenti, ma solo per esposizioni temporanee. Persino il cambio di guardia a Buckingham Palace non costa nulla e risulta essere una cerimonia assolutamente da non perdere.

Risulta essere possibile visitare la sede del Parlamento Inglese non solo dall’esterno, ma anche dall’interno, assistendo alle discussioni dei parlamentari, e molti ignorano che vi è unHouses of Parliament Shop pieno di gadget di ogni tipo dedicati a questo tempio della democrazia.

A Londra si può assistere a molti concerti a costo zero, il National Theatre, ad esempio ospita regolarmente concerti gratuiti di ogni genere, così come la Royal Opera House dove si possono prenotare delle esibizioni gratuite in orario di pranzo, facendolo però con largo anticipo, e la National Gallery che ospita eventi di music live ogni venerdì. Per gli amanti di Shakespeare c’è un’eccellente notizia: allo Shakespeare’s Globe Theatre si può assistere a rappresentazioni teatrali, pagando solo cinque Sterline, ma restando in piedi, dove tuttavia si ha un’ottima visuale del palco.